REPERTORIO

Al centro del repertorio di questo artista c´è una gran parte dell´opera per organo e cembalo di J. S. Bach, nonché il „Clavicembalo ben temperato, I e II“, le partite per cembalo e l´“Arte della Fuga“.

Suona regolarmente i brani organistici di Mozart, Mendelssohn, Liszt, Reubke, Brahms, Reger (op. 46, op. 47, op. 57, op. 127, op. 135b) e C. Franck come anche Olivier Messiaen, Robert de la Riba, Dieter Mack e Xavier Darasse.

Da tempo si è cimentato nella trascrizione, un´arte che risale al XV secolo, e questo lavoro ha fatto risuonare nelle canne di vari organi, brani come: l´Ouverture „Hebriden“ e la „Reformationssymphonie“ di F. Mendelssohn (Casa Editrice Butz: Bu 1941), il Poema Sinfonico „Psyché“ di C. Franck e sempre dello stesso compositore la „Sinfonia in re minore“ (Leduc).